Stefano Antozzi

Un passo ulteriore verso una dimensione più realista e viscerale del mito.

 

Dopo la partecipazione a LETTERARTE 2017, #Restart per I’#artistadelmese di Novembre presenta Stefano Antozzi.

Nato a Milano il 12 settembre del 1971, fin dalla tenera eta' trova nell'arte un mezzo di comunicazione. Inizia la sua formazione professionale nel 1985 frequentando a Milano il Liceo Artistico, dal quale approda all'Accademia di Belle Arti di Brera dove si diploma scenografo nel 1994. In questi anni partecipa ad alcune mostre collettive: Accademia Aperta (1991), Esposizione Mozart al Teatro Lirico (1993) e Esposizione di bozzetti di scenografia al Teatro Franco Parenti (1993).
Nel 1995 vince un concorso per una borsa di studio biennale per scenografi realizzatori e costumisti indetto dal Teatro alla Scala di Milano. Inserito nel gruppo di realizzazione, inizia pertanto a collaborare all'esecuzione delle scenografie di opere e balletti allestiti dal teatro stesso. Nel 1996, all'interno del Teatro alla Scala, viene realizzata la mostra Frammenti di Scena che vede esposti elementi di scenografie da lui realizzate. Nello stesso anno l'allestimento al Teatro Litta dell'opera La lettera anonima di Donizetti, nato dalla collaborazione tra allievi scenografi e costumisti del Teatro alla Scala e gli allievi di canto del Conservatorio di Milano, lo vede impegnato nel gruppo di progettazione e realizzazione. L'anno successivo ripete l'esperienza per il saggio di fine anno della Scuola di ballo del Teatro alla Scala. La sperimentazione con nuovi materiali scultorei e la realizzazione di pitture scenografiche, svoltesi nel biennio,contribuiscono a definire quello che diverra' il suo stile.
Nel 1998 in collaborazione con altri professionisti apre un laboratorio di realizzazione scenografica e di decorazione d'interni. Fra i lavori si distinguono la decorazione dei locali dell'autogrill in Piazza del Duomo a Milano, la progettazione e la realizzazione delle decorazioni degli uffici di Mediaset, la decorazione a Verona della residenza estiva della principessa del Liechtenstein. La collaborazione con altre realta' professionali porta lo studio a realizzare decorazioni anche all'estero, fra i quali, a Ginevra e a Londra, la decorazione di Attici, la realizzazione di arazzi dipinti per la Villa del Principe del Dubai e la progettazione e realizzazione di decorazioni per una villa a Cipro.
In campo teatrale collabora con lo scenografo Carlo Sala alla realizzazione dei costumi per il balletto Lo Schiaccianoci al Teatro San Carlo di Napoli e per il Teatro dell'Elfo di Milano, come scenografo realizzatore, agli spettacoli Morte accidentale di un anarchico, il Mercante di Venezia e Blasted.
Progetta e realizza per Osram una mostra sul risparmio energetico, allestita alla Casa dell'Energia a Milano e alla Cittadella della Scienza a Bari, ricostruendo famosi set cinematografici: Pulp Fiction, Il diavolo veste Prada, Pretty Woman e Gli Incredibili una famiglia di super eroi.
Collabora con altri laboratori alla realizzazione di scenografie per venti, sfilate di moda, mostre, spettacoli teatrali e studi televisivi.
Dal 2000 collabora con Moncler realizzando i quadri esposti nelle boutique in Europa, Asia e America.
Parallelamente al lavoro, nell'arte continua ad esprimere la propria creativita' partecipando a Mostre e Fiere d'arte, stringento un rapporto di continuita' esposidiva con ArtExpertiseStoricidellarte in Firenze.
Dal 2017 artista e socio della SOCIETA' PER LE BELLE ARTI ED ESPOSIZIONI PERMANENTE

www.stefanoantozzi.it
Pagina Facebook. Stefano Antozzi Art&Lab

Potete trovare l’opera di Stefano Antozzi esposta presso il Punto Arte #immobilArt in Via dei Mille a Monza.

 
Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Proseguendo la navigazione accetti i cookies.
Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione e bloccare i Cookie, consulta la nostra Cookie Policy